Una Puglia
tutta da esplorare

Torre Cintola offre la possibilità di effettuare escursioni personalizzate o di gruppo presso i Sassi di Matera, i Trulli di Alberobello, Bari e la città vecchia, le Grotte di Castellana, Castel del Monte, le masserie della Murgia barese, Lecce e il Barocco, i borghi antichi di Monopoli, Polignano, Locorotondo, Ostuni, Cisternino ed altri ancora delle vicine Valle D’Itria e Murgia dei Trulli.

Monopoli

Torre Cintola Natural Sea Emotions sorge in Puglia, nella località Capitolo di Monopoli, in un’esclusiva area adagiata sulla costa rocciosa abbracciato da due calette dalle acque cristalline.
Monopoli è un comune di circa 50 mila abitanti e si trova a circa 40 km dagli aeroporti di Bari e Brindisi. Rappresenta, sull’Adriatico, uno dei porti più attivi e popolosi della regione, famoso per il suo caratteristico centro storico di origine alto-medievale che, sovrapposto ai resti di un abitato messapico fortificato già nel V secolo a.C., si affaccia sul mare circondato da alte mura.

Castellaneta Marina

Castellaneta Marina, in provincia di Taranto, è sorta non più di cinquanta anni fa per rispondere all’esigenza di rendere accessibile la splendida distesa boschiva caratterizzante la fascia costiera estesa per 10 Km.
Ancora oggi lungo il litorale sono presenti gli storici pini d’aleppo. L’intera costa è arricchita da discoteche, centri commerciali, campi da golf, maneggi, hotels e ristoranti per rendere ancor più gradevoli i soggiorni di turisti e residenti, già attratti dallo splendido mare cristallino e dalla sabbia finissima.

Alberobello

Alberobello è il famoso paese dei trulli, abitazioni costruite con pietra a secco in calce bianca, con il tetto a forma di cono, spesso abbellito da simboli zodiacali o religiosi. Nel 1996 la cittadina è stata dichiarata dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità. Da visitare il Trullo Sovrano a due piani, la chiesa di San Antonio a forma di trullo, la “casa d’amore”, oggi prezioso punto d’informazione turistica e la basilica minore dei Santi Medici, che ospita le immagini della Madonna di Loreto e dei santi patroni Cosma e Damiano, festeggiati il 27 e il 28 di settembre.

Castellana Grotte

Castellana sorge nell’entroterra della provincia barese e deve la sua vocazione turistica alle grotte, complesso speleologico di fama internazionale a pochi passi dal centro abitato, che si dirama nel sottosuolo per oltre 2 Km, offrendo ai visitatori scenari unici. Di grande interesse, inoltre, è la chiesa del convento dei frati francescani, in cui è custodita l’immagine della Madonna della Vetrana, protettrice della città per averla salvata dalla peste del 1691 e celebrata l’11 gennaio con la festa dei Falò.

Andria

Andria è la città del confetto, che è possibile degustare nel Museo dedicato. Da non perdere la principale attrazione del territorio: Castel del Monte. Costruito dal celebre imperatore Federico II, è considerato uno dei castelli più belli d’Europa, tanto da essere inserito dall’Unesco nella lista dei siti dichiarati Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Inoltre, il profilo del castello è stato coniato sulle monete italiane da un centesimo di euro. Tra gli eventi da non perdere si segnalano la fiera d’aprile e il Festival Internazionale “Castel dei mondi” che si svolge tra la fine di agosto e gli inizi di settembre.

Ostuni

Ostuni è conosciuta come la “città bianca” per via della caratteristica colorazione bianca dei muri delle case del suo borgo antico. Da non perdere anche la Cattedrale e il portale della chiesa dello Spirito Santo, risalente al 1450, oggi riconosciuto come monumento nazionale. Altra attrattiva di Ostuni sono i 17 chilometri di spiagge ; il litorale ospita anche una riserva naturale nella zona del lido Morelli. Di forte richiamo la festa di Sant’Oronzo, il patrono della città, che si svolge dal 25 al 27 agosto, in special modo per la “Cavalcata” che vede le autorità comunali e gli esponenti del clero sfilare a cavallo con dame e cavalieri in costumi originali medievali.

Gallipoli

Gallipoli, nel Salento, si divide in due parti: il borgo o parte nuova e il centro storico, costruito su di un’isola di origine calcarea e collegata alla terraferma tramite un ponte ad archi. Una meta da non perdere! Da visitare anche la cattedrale, in stile barocco e la fontana ellenistica, ricca di bassorilievi ispirati alla mitologia greca. Di fronte alla fontana si può visitare il santuario della Madonna del Canneto con il suo interessante soffitto datato XVIII secolo. Da non perdere anche la Cattedrale di Sant’Agata, il Castello, la Chiesa di Santa Maria degli Angeli, Palazzo Balsamo, Palazzo di Città, Palazzo Granafei e Palazzo Pirelli.